L’inventore

CLAUDIO BELLONI – “Sign Claudio”,  classe 1953

 

Così come gli autori di canzoni che poi decidono di cantarle, si definiscono appropriatamente “cantautori”, chi progetta, costruisce e collauda la propria moto può definirsi un “motoautore”.

Claudio, il “motoautore” in questione, da sempre appassionato di moto, dopo essersi cimentato nel trofeo monomarca Aspes Yuma nel 1978 e negli anni successivi nelle allora categorie TT1 e endurance (con l’amico Giuseppe) matura la passione per la tecnica telaistica e la sua sperimentazione sulle moto da gara.

Nessun risultato sportivo di rilievo ma la bellezza e il bagaglio di quella esperienza si riveleranno fondamentali in seguito.
Il livello della passione è “competitivo” perfino con i migliori piloti… e si traduce dopo l’abbandono delle gare in un forte desiderio di realizzare un’idea di telaio motociclistico sperimentale in “AUTONOMIA”.

E’ così che nasce RIBELLO…